martedì 13 marzo 2012

matrimoni e affini

Eccomi.
Passata la festa, passata la paura...!
Gli ultimi giorni li ho passati ad organizzare gli ultimi particolari del matrimonio dell'anno (non mio, ci tengo a specificare!) e finalmente posso dire che è passato. Tutto tutto bene, tutto al  meglio, tutti contenti.
Non sono mancate le "isterie" della sposa - sempre precisando che non era agitata - il troppo alcol allo sposo - prima, durante, e non ho notizia del dopo - scherzi, risate e qualche mezza lacrimuccia nascosta bene.

Mi dispiace solo non essere riuscita a fotografare al meglio alcuni dettagli. I fiocchi, i festoni, il tablo de mariage... ma garantisco la bellezza!


C'è da dire che quando senti il profumo di una giornata carica di emozioni, e quando le vivi e le osservi da vicino, non puoi fare a meno di farti delle domande complicate.
Oddio, se la metà degli invitati non avesse sottolineato a me o al Conte che dovremmo essere vicini alla meta ambita, ecco, forse sarebbe stato meglio. o forse no.
Il risultato non cambia.
Il problema sono le risposte che ti dai. Perchè le domande sorgono spontanee, ma dettate dal momento circoscritto, e le risposte servono definitive, o quasi. Ma non puoi dare risposte definitive a domande temporanee! Giusto?
Non voglio rimandare niente. Ma neanche anticipare domande, e soprattutto risposte!!
Certo che è bello davvero, toccare la felicità.

2 commenti:

  1. ...brava!!! tutte vorrebbero una wedding planner come te!

    RispondiElimina